Cristina Regina Omenetto

New York, Central Park

Si può sognare, meditare, riflettere o solo perdersi nella contemplazione della natura nel caos di una grande città. In una fredda giornata di novembre ho colto questa immagine di una bella, serena e intensa ragazza, seduta tutta sola su una panchina di Central Park, che sta nel bel mezzo di una delle città più frenetiche del pianeta, dove tutto vive e scorre 24 ore al giorno e che pare non dormire mai. Immersa nei suoi pensieri, non appare disturbata dalle attività che scorrono a poca distanza, tutto convive armoniosamente in questo parco urbano un po’ selvaggio, ma aperto e fruibile da tutti in tutte le stagioni.

1995
58X28 cm
Stampa contemporanea inkjet true giclée su carta cotone
3 di 5
New York, Central Park - Cristina Regina Omenetto
Base d'asta: 
3000 €